Quel che resta del weekend

il

Un sabato pieno di sole,

Un caffé con Sorella e la Mutti a metà mattina,

Un paio d’ore passate con Chef in cucina, ammirandolo cucinare e scherzando del più e del meno come solo noi due sappiamo fare,

L’odore del pane che cuoce in forno,

Giocare sul tappeto con Titu e i suoi friends di peluche,

Le due e mezza del mattino con gli occhi a serranda per il troppo vino e le troppe chiacchiere con gli amici appena usciti di casa,

Un vassoio di pasticcini goduriosissimi,

Il mal di testa da dopo sbornia il giorno seguente,

Sonno.

Una chiesa affollata e un nipote che passa la cresima e sembra ieri che aveva due anni e lo portavi a zonzo col passeggino,

Sentirsi un po’ babbiona per il punto sopraccitato,

Il freddo senza pietà del tardo pomeriggio,

Musica.

Tantissima musica.

A nastro, per tutto il weekend.

Questa è la vita che volevo.

Tutto il resto non ha importanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...