Lei, Lei & l'Altro

il

Ok, cambiamo decisamente registro, che se no mi viene la depressione da senso di colpa e non serve a niente e a nessuno.

Questo post è per le donnine. Perché solitamente ai maschi l’argomento rimane indifferente al 90 se non 100 percento.

Vi sarà capitato, almeno una volta nella vita, di avere un’amica inseparabile.

Una di quelle che si comincia prestandosi le penne a scuola e poi si va a danza/pallavolo/nuoto/tennis/palestra insieme, poi si sta le ore al telefono, ci si scambiano i diari, i vestiti, i trucchi, le scarpe. Una di quelle che se la chiami anche alle tre del mattino perché Tizio ti ha appena mollata e tu sei uno straccio molle ti consola e ti dice l’unica cosa che tu vuoi sentirti dire, e cioè che “lui è uno stronzo e ti meriti di meglio”. Una con cui condividi le vacanze, le sbornie, gli aperitivi, le cotte, le delusioni. Una che non ti giudica mai o quasi, che ti vuole bene per quella che sei, che non ti dirà mai che il tubino nero alla Audrey Hepbourne ti sta di merda visto che hai le forme della Bellucci (questo te lo direbbe tua madre ma lei per fortuna è la tua amica ed è lei che ti porti dietro a fare shopping), ma che magari ti tirerà fuori un abito stile impero e ti dirà, ammiccando “provati questo, che con quel paio di tette che ti ritrovi vedrai che a Marco lo stendi di sicuro!”. Una con cui passi il sabato pomeriggio a fare shopping, una che sarà solidale con te se decidi di metterti a dieta. Una con cui passare lunghi e tediosi pomeriggi invernali chiuse in casa a bere tisane drenanti, passandosi lo smalto arancio fluo sulle dita dei piedi e con una pila di riviste femminili al vostro fianco.

Ecco. Purtroppo però, capita anche che questa best friend si fidanzi.

Badate il problema non è lei che si fidanza mentre voi rimanete saldamente aggrapate all’emisfero single e quindi soffrite la competizione. Il problema è proprio il boyfriend in sé e per sé.

Perché novanta volte su cento, chissà perché, la vostra migliore amica, quella che amava fare alpinismo estremo, quella che andava alle conferenze di filosofia tedesca quella che non stava un minuto sul divano perché aveva mille cose da fare/posti da vedere/locali da provare/interessi da coltivare si fidanzerà con il diretto discendente di una cassapanca ammuffita con sembianze umane che non ha mai letto nemmeno un Topolino in vita sua. Più o meno improvvisamente smetterà di saltellare a dritta e a manca come un grillo impazzito e comincerà a preferire una serata film&divano con lui alle ore piccole in discoteca. Oppure andrà in vacanza in un villaggio di quelli super organizzati all-inclusive no adventure please. O, peggio ancora, non avrà più tempo per stare un po’ al telefono con voi perché avrà una montagna di panni da stirare, lavare, piegare ecc. La cosa che vi sconvolgerà tremendamente è che lei sembrerà pure gradire questa nuova vita!

In parole povere: l’avete persa. O meglio: lui se l’è fregata, ecco.

Questo non solo ci sta, ma è pure giusto. Il tempo per le amiche si dimezza, quando un uomo entra a far parte della tua vita. Il vero problema è: e se lui ti sta sul cazzo, come ti comporti?

Se ti accorgi che la tua amica ha perso la testa per un emerito coglione, che davvero se fosse per te lo cambietesti con un fustino del Dixan, come fai a non farglielo capire? Oppure, essendo davvero un’amica con la A maiuscola, come fai a dirle “guarda che stai perdendo il tuo tempo dietro a quell’idiota” ?

è giusto dirglielo, soprattutto? Oppure è giusto e conveniente abbozzare e lentamente (perché se lui vi sta sulle palle è garantito che andrà a finire così) prendere le distanze dalla neo-coppia, per il bene del loro incomprensibile amore? C’è, secondo voi, un modo per non rinunciare alla vostra amica riuscendo ad evitare come la peste il suo compagno?

A me non è mai capitato, per fortuna ho sempre avuto amiche con fidanzati simpatici o, meglio ancora, con fidanzati che si facevano i cavoli loro. Però è una lamentela che ad altre conoscenti, compagne di classe o amiche meno intime ho sempre sentito fare e mi piacerebbe sapere se anche a voi è successo o avete avuto esperienze simili.

9 commenti Aggiungi il tuo

  1. Sabrina ha detto:

    è capitato che la mia migliore amica si sposasse il coglione che dici
    io ho solo abbozzato un min imo di riserva quando si sono messi insieme, che lui mi sembrava davvero poca cosa rispetto a lei ma le ho sempre detto che se lo amava tutto sarebbe andato bene
    inevitabilmente ci siamo un po’ allontanate, col suo matrimonio, un po’ per il suo lavoro impegnativo non poco un po’ per quel mollusco di suo marito che non m’ha mai convinto
    tempo una decina d’anni e hanno divorziato : lei era diventata una super donna, lui era rimasto un mollusco per di più fedifrago
    il giorno che le è arrivata l’istanza di divorzio mi ha detto guardandomi negli occhi “eppure avrei dovuto capirlo da come lo guardavi”
    inutile dire che l’amicizia è adesso sempre più forte e poi lei è la Betty di cui parlo spesso…
    (oggi sono prolissa, perdona)

    Mi piace

  2. Arianna ha detto:

    Mmmmh… nemmeno a me è mai capitato: non nei termini che hai descritto tu quantomeno. Invece è successo che il (di Lei) Lui di turno mi sembrasse nettamente inferiore a quello cui poteva ambire, e gliel’ho sempre detto. Poi magari la mia migliore amica faceva di testa sua, ma preferisco la sincerità al 100% che non le falsitudini di sorta, altrimenti che rapporto speciale sarebbe? 🙂

    Mi piace

  3. Sylia ha detto:

    Con il senno di poi, tutte ti danno sempre ragione, ma in quel momento, quando la storia inizia a decollare, non c’è parola e/o atteggiamento che possa evitare l’inevitabile rottura del rapporto [o allontanamento fino alla rottura, o simili] perché lei, l’amica, lo capirà sempre che il suo compagno non ti piace, dato che non si può mentire sotto quel punto di vista, specialmente se i motivi sono lampanti e questo è proprio il motivo per cui “lei” stessa – anche se farà finta di non vedere, o non capire, tranne nei momenti di scazzo – inizierà ad allontanarsi da tutto e tutti, per non doversi “giustificare” del suo perseverare e dei suoi cambiamenti.

    Parlo con l’esperienza diretta di entrambi i punti di vista… -_-‘

    Mi piace

  4. Laura ha detto:

    @Not: t’adoro quando sei così prolissa 🙂
    @Ari: con i maschi (non so perché) è più facile essere sincere. Sono meno cerebrali e permalosi.
    @Sylia: io mi ero allontanata dalle mie amiche perché al mio ex non garbavano (ero giovane e scema) e a loro non credo garbasse lui. Poi la storia è finita, ma loro, le amiche, sono rimaste tutte… il brutto è proprio il doversi giustificare, quando tra amiche non ce ne dovrebbe essere bisogno.

    Mi piace

  5. Serendipity ha detto:

    uh, mi tocchi sul vivo!
    la mia migliore amica di cui ti parlavo nel tuo precedente post? Ecco. Lei si era fidanzata con un cogl***e che te lo spiego!
    E’ stato inutile dirle qualsiasi cosa. Lui poi l’ha messa alle strette, abbiamo litigato (in realta alla fine ha litigato tutto il gruppo di amici) e le ha detto “o me o loro” (cioe io e le altre due amiche). Come pensi sia andata?
    Poi grazie a Dio si son lasciati e lei è rinsavita un pò. Ma in tutti quei mesi lei stava da cani. Solo che poi c’erano altre cose dietro e non era cosi facile per lei uscirne e la cosa si è trascinata più del dovuto (anzi, credo si sentano ancora).
    Adesso lei sta con un ragazzo nuovo da 3/4 mesi. L’ho visto poche volte ma non mi piace. O meglio. Sembra essere perfetto ma ha qualcosa che non mi convince. Magari poi mi sbagliero, ma hai presente quella sensazione che ti fa diffidare di tutta quella perfezione?
    Invece per quanto riguarda me…il mio ex stava sul cazzo a tutti. Alla fine, stava sul cazzo anche a me ahahah ma ero ggggiovane, l’ho lasciato che avevo 21 anni e questo dice tutto.
    Lui invece è il classico ragazzo che piace sia alle amiche che agli amici, grazie a Dio.

    Mi piace

  6. Eleonor ha detto:

    Eh eh io e la mia migliore amica siamo tali da quasi 10 anni e nel corso di questo tempo è capitato che lei si fidanzasse con il peggiore bastardo di questa terra, che dopo averla usata l’ha ovviamente mollata ( dopo averla tradita non si sa quante volte ) lasciandola in uno stato di vera prostrazione. Durante il periodo in cui sono stati insieme io non le nascondevo la mia antipatia per lui e le ho sempre detto quello che pensavo, ma lei presa completamente dall’amore per quella persona, ascoltava difendendolo a spada tratta. Nonostante questo non abbiamo mai litigato a causa di questo: lei rispettava il mio punto di vista e io rispettavo il suo, cercando comunque di tirarla su di morale quando lui si comportava male e senza mai rinfacciarglielo con un inutile ” te l’avevo detto ” . Il compito di un’amica è dire le cose come stanno, ma senza mai giudicare, nè smettere di sostenere l’altra. Penso che il segreto del nostro bel rapporto di amicizia stia nel rispetto che abbiamo l’una verso l’altra e nel fatto che qualunque cosa succeda, ci stiamo sempre e comunque vicine. 🙂
    Un saluto da Ele

    Mi piace

  7. Laura ha detto:

    @Serendipity: magari è davvero Mr Right il nuovo ragazzo della tua amica… glielo auguro, dato che il precedente non era molto simpatico da quel che dici.
    @Ele: la tua esperienza è da manuale: quello che dovrebbe succedere sempre alle amiche! 🙂

    Mi piace

  8. shelina ha detto:

    A me è capitato il contrario,io mi sono fidanzata ho cercato in tutti i modi di mantenere l’amicizia,andando anche a dormire da lei dopo la disco per non avere problemi di orario per il rientro,ma niente!poi lei ha iniziato ad uscire(una parola grossa,si vedevano a casa di lui) con uno che ho scoperto avere la ragazza e altre storielle e lei appunto era una di quelle,l’ho messa in guardia e lei di punto in bianco non mi ha più cercato e addirittura mi ha tolto il saluto.
    Ho provato tante volte a riallacciare,cercare di chiarire etc etc ma niente da fare,per di più nella comitiva in cui uscivamo la parte della stronza l’ho fatta io, ma penso che il suo peggior nemico sia l’orgoglio e il non saper ammettere i propri sbagli!c’est la vie

    Mi piace

    1. Laura ha detto:

      Mi piacerebbe sapere se da storiella è poi diventata la donna della sua vita… io ho un caratteraccio, ma ho sempre pensato che quando un’amica (o cmq una persona con cui condivido passioni, tempo, confidenze ecc) ti dice qualcosa di scomodo lo fa perché a te ci tiene e le costa anche un po’ dirtelo. è più facile far finta di niente a mio parere… ma come dici giustamente tu, l’orgoglio è il peggior nemico di una persona.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...